martedì 17 novembre 2015

Come usare il potere delle parole

“Le parole hanno il potere di distruggere e di creare.” – Buddha

Hai mai pensato che le parole che pronunci hanno un potere?
Non solo, che anche le parole che pensi, senza pronunciarle a voce alta possono avere lo stesso potere?
Ti è mai capitato di non riuscire a gestire la rabbia, e di alzare la voce contro qualcuno, per poi pentirti amaramente di aver usato parole offensive, cercando di rimediare, ma rendendoti conto che ormai il danno era fatto, e non potevi più tornare indietro?
Oppure, al contrario, ti è mai capitato di trattenere certe frasi dure che ti sarebbero uscite istintivamente, e di usarne invece altre più delicate, e vedere di colpo la relazione cambiare e perdere tutta la carica di conflitto che sembrava avere?
Certo non conta solo il significato letterale della frase, sappiamo bene quanto il tono e il linguaggio del nostro corpo influiscano in modo importante sulla qualità della comunicazione.
Il contenuto, però, ha una qualità potente, che spesso sottovalutiamo.
Soprattutto quando parliamo con noi stessi.

“Tutte le nostre esperienze, sono l’effetto esteriore,
del nostro dialogo interiore.”

Nel nostro dialogo interiore, attraverso parole silenziose, facciamo continuamente delle considerazioni su di noi e su quello che ci accade, ci diamo dei giudizi, ci colpevolizziamo o ci giustifichiamo.
È un dialogo per la maggior parte inconsapevole, risponde a meccanismi inconsci, è spesso ripetitivo e si basa su ciò che abbiamo imparato o concluso sul nostro modo d’essere durante la prima infanzia.
Molte tecniche di comunicazione e metodi di crescita personale, in particolare la PNL – Programmazione Neuro Linguistica, insegnano proprio il potere delle parole e come cambiare le nostre credenze e abitudini per usarle in modo potenziante, positivo, costruttivo.
Una volta pronunciate le parole diventano reali, creano una forma pensiero, che ha sostanza energetica, che non scompare nell’etere, ma rimane e vive di vita propria. Le parole non tornano indietro, non possono essere ritirate.

 “Le parole diventano pietre.” – Murakami Haruki


Ecco 5 modi per imparare ad usare le parole per potenziare la tua enargia, migliorare la tua vita e il tuo rapporto con gli altri

 

1°- OSSERVA LE TUE PAROLE
Comincia osservando le parole che pronunci quando parli con le altre persone, il tono, il volume, ma soprattutto il contenuto lessicale.
  • Stai parlando in positivo o con delle negazioni?
  • Stai portando l’attenzione su quello che non funziona o su ciò che potete fare insieme per migliorare la situazione?
  • Stai focalizzando l’attenzione sul passato, sul presente o sul futuro? 
2°- OSSERVA IL TUO DIALOGO INTERIORE
Ogni volta che riesci a essere presente a te stesso, prova a osservare il tuo dialogo interiore, e prendi atto di quali sono i tuoi pensieri:
  • Stai dicendoti parole incoraggianti, potenzianti ,oppure stai mettendo l’accento sugli aspetti negativi del tuo carattere?
  • Stai considerando i possibili cambiamenti positivi di una situazione complessa, oppure sei tu stesso che ti dici che “non cambierà mai”?
3°- SOSTITUISCI
Prova a sostituire le frasi in negativo con affermazioni positive:
es. “non voglio più fare questo lavoro” con “mi impegno per trovare un lavoro soddisfacente e in sintonia con le mie attitudini”
4°- AUMENTA LE TUE POSSIBILITA’
Togli le espressioni definitive e sostituiscile con altre che considerano possibilità diverse:
es. “non riesco mai a vincere” con “fino ad ora non sono riuscito a vincere”
“non troverò mai un lavoro come piace a me” con “mentre vado avanti con la mia ricerca aumentano le possibilità di trovare il lavoro che amo”
5°- RIMODELLA
In uno stato rilassato costruisci frasi in positivo che rimodellino il tuo modo di pensare e di pensarti rispetto a una determinata situazione, e mentre le pronunci a voce alta o mentalmente lascia che si formino le immagini mentali corrispondenti:
es. “sono sempre più sicuro di me e imparo ogni giorno come affrontare i colloqui di lavoro in modo tranquillo e deciso”
es. “il mio corpo è sano e vitale, tutta l’energia che mi occorre è a mia disposizione”
 “L’Energia segue il pensiero” – Patanjali, II sec. A.C.
Ogni volta che imparerai a usare parole che ti faranno sentire meglio e faranno sentire meglio gli altri, avrai gettato basi nuove per la tua vita e per le tue relazioni, avrai acquisito fiducia nel potere delle parole, ma soprattutto fiducia in te stesso e nelle tue potenzialità!  

per leggere l'articolo completo clicca QUI

Nessun commento:

Posta un commento